Toscana: Fabiani,partita primarie ancora tutta da giocare

“Il risultato ottenuto fra gli iscritti è importante” “non mi sfugge che anche fra i nostri militanti in molti hanno scelto di non partecipare” ma “le primarie sono tutta un’altra partita, quella decisiva, quella che è tutta da giocare. Tutti posso partecipare” e “la partita è aperta come non lo è mai stata. Sento attorno a me e alla nostra proposta di discontinuità tanto interesse, curiosità e perfino affetto che crescono di ora in ora”. Lo scrive su facebook Valerio FABIANI, contendente di Simona Bonafè alla segreteria del Pd toscano, lanciando un appello alla partecipazione alle primarie del 14 ottobre. Al voto nei circoli toscani ha partecipato il 36% degli iscritti, Bonafè ha ottenuto il 67,85&% delle preferenze e FABIANI il 32,12%.
“A chi ha inteso dare un segnale non partecipando o consegnando la scheda in bianco – aggiunge FABIANI – dico che il segnale è arrivato ma che ora è il momento di scegliere davvero, e che i segnali ormai non servono più. A coloro che nel Pd hanno lavorato perchè un segnale di cambiamento arrivasse dal gruppo dirigente uscente e si sono imbattuti nella solita arroganza dico aiutateci a cambiare perchè il lavoro che ci attende ègrande e ci sarà bisogno di tutti”. “Il 14 ottobre non voteranno solo gli iscritti ma anche tutti gli elettori – scrive ancora -.
A loro, agli elettori di sinistra e di centrosinistra che si sono sentiti abbandonati e traditi, a chi pur riconoscendosi nei valori di fondo del pensiero progressista non è riuscito a riconoscersi e a ritrovarsi in questo Pd, a loro voglio rivolgere le parole di Berlinguer ai giovani ‘venite e cambiateci'”